CumianaFest

Due giorni per la sovranità alimentare, artistica, culturale, popolare

L’agricoltura (2017)

Esposizione sulla pagina in ordine casuale. Vedi il calendario per gli orari.

Nel nostro piccolo pratichiamo la sovranità alimentare… al PUNTO RISTORO CONTADINO, aperto dalla cena del sabato a quella della domenica, troverete piatti cucinati con prodotti a km 0: ecco i nostri produttori. Sentirete che gusto. E poi piatti, posate, bicchieri compostabili…

Domenica 17 alle 12, in piazza Martiri, EVENTO DI SHOW COOKING della foodblogger CHIARA CAPRETTINI, di Nordfoodovestest! Troppo inglese? Ecco: spegnete la tv e i programmi sugli chef stellati e venite in piazza alle 12: lo spettacolo domenica sarà dal vivo! Chiara, che adora cucinare e sperimentare, condividerà con noi alcune preparazioni culinarie. Chiara è testimonial della campagna Abbiamo RISO per una cosa seria di CISV, e sarà proprio il riso il protagonista dello show culinario. Il mondo del “food”, del cibo, è mondo di storie e tradizioni, di realtà enogastronomiche che affascinano, di famiglie che lavorano la terra dei propri avi, di ristoranti che commuovono o stupiscono.

Sabato alle 17 sotto l’Ala, alla Tavola Rotonda, sarà con noi Matilde Casa, sindaca di Lauriano (TO) e premio “Ambientalista dell’Anno 2016” per Legambiente. Matilde Casa ha condotto sul proprio territorio una forte battaglia contro il consumo di suolo, restituendo all’uso agricolo un’area collinare destinata a ospitare la realizzazione di alcune villette: per questa battaglia ha subito un processo penale conclusosi con assoluzione piena. “Il suolo produce cibo, contribuisce a regolare emissioni e sequestro di gas serra e altri gas, trattiene le acque piovane che vengono rilasciate alimentando le falde e quindi producendo acqua potabile, almeno un terzo della biodiversità terrestre deriva dal suolo. Un suolo cementificato è perso per sempre”. Il riuso e la rigenerazione urbana sono le buone pratiche.

Sabato pomeriggio alle 17 sul palco di piazza Martiri si terrà una tavola rotonda per ascoltare chi FA e ha esperienza di SOVRANITA’ ALIMENTARE: difesa del territorio, agricoltura di comunità, agricoltura sociale e agricoltura come occasione di dialogo fra le persone e fra i popoli… queste sono le BUONE PRATICHE che provano che SI PUO’ FARE! Il cambiamento nasce dal basso, dalla passione, da chi ha voluto aprire strade nuove! Interverranno: Patrizia Dal Santo – Zac Ivrea (GAS) ZAC Zone Attive di Cittadinanza Paolo Bertolotti – Stranamore Pinerolo (GAS) Stranamore Pinerolo Manuela Gangemi – Associazione Farina del nostro sacco Matilde Casa – Sindaca di Lauriano Po (ENTI PUBBLICI) Egidio Dansero – Atlante del cibo (UNIVERSITA’) Partecipanti al progetto europeo di formazione “Sprouting Soy” Sprouting Soy Alessandra Turco – Nyeleni (RETE INTERNAZIONALE PER LA SOVRANITA’ ALIMENTARE) Nyéléni – European Food Sovereignty Movement Ezio Issoglio, Lele Dorin – Progetto Cumiana-Burkina, “eredità” del CumianaFest 2016 Non mancheranno rappresentanti di CISV e del Comune di Cumiana.

Laboratori gratuiti di autoproduzione sabato pomeriggio: Efrem e Chiara dell’azienda agricola Il Brusafer Mattie condurranno il laboratorio di distillazione di olii essenziali: dal funzionamento dell’alambicco fino alla fuoriuscita dell’olio essenziale, e alla presentazione delle proprietà di alcuni oli essenziali ottenuti da piante locali… Visita il loro sito http://www.essenzealpine.it! La partecipazione è gratuita, è necessario iscriversi scrivendo a cumianafest@gmail.com

Laboratori gratuiti di autoproduzione sabato pomeriggio: Efrem e Chiara dell’azienda agricola Il Brusafer Mattie condurranno il laboratorio di distillazione di olii essenziali: dal funzionamento dell’alambicco fino alla fuoriuscita dell’olio essenziale, e alla presentazione delle proprietà di alcuni oli essenziali ottenuti da piante locali… Visita il loro sito http://www.essenzealpine.it! La partecipazione è gratuita, è necessario iscriversi scrivendo a cumianafest@gmail.com

Quest’anno al punto ristoro contadino, chef e aiuti a km 0. Grazie ai ragazzi del CIOFS, a Davide Longo e a Lorena Martoglio che prepareranno succulente specialità con i prodotti forniti dai contadini cumianesi, della FIERA Contadina al CumianaFest, e con il riso di Abbiamo RISO per una cosa seria. E grazie alla ProLoco con la selezione di bevande artigianali. Il punto ristoro sarà aperto dalla cena del sabato alla cena della domenica: venite a gustare piatti gustosi e genuini. Prezzi contenuti, qualità… eccessiva!

Alla fiera dell’agricoltura familiare e contadina di domenica i piccoli contadini e le loro associazioni saranno protagonisti. Ci saranno: Principi Pellegrini, associazione per la salvaguardia e la tutela della Biodiversità. Si propone di sperimentare sistemi innovativi che conducano verso una gestione sostenibile delle risorse del pianeta, salvaguardare ed incrementare la biodiversità, stimolare la riscoperta del paesaggio rurale ed il presidio del territorio, incentivare il turismo a basso impatto, utilizzare i boschi dal punto di vista ricreativo e produttivo mediante la cura del micro-habitat e la creazione di filiere corte per i cicli di biomassa, energia, calore. Il Ponte, Da anni è impegnato nella diffusione del Commercio Equo e Solidale, per uno sviluppo sostenibile, rispettoso dell’uomo e dell’ambiente.

Oltre 50 produttori rappresentanti di un’agricoltura lenta, paziente, rispettosa dell’ambiente e dell’uomo…che dà ottimi risultati.Sono riuniti in piccole e grandi associazioni, per fare rete e contare. Quali? Partiamo dalla A: ARI, ASCI, Antichi MAIS. L’Associazione Rurale Italiana. A.R.I. si propone di raggruppare in una forza collettiva organizzata e rappresentativa persone e gruppi impegnati in favore di modelli di agricoltura contadina che siano compatibili con la sovranità alimentare. ARI sostiene pratiche agricole rispettose del lavoro, della salute, degli animali, dell’ambiente naturale e dei suoli. L’associazione Antichi Mais si occupa di conservare e valorizzare le risorse genetiche di frumento, non solo attivando una rete didattico-informativa, ma agendo nel concreto attraverso la moltiplicazione in purezza di antiche varietà da parte di agricoltori custodi ed arrivando alla produzione di farine monovarietali in mulini tradizionali, da rendere disponibili al piccolo artigiano o al consumatore per la produzione di pane. L’A.S.C.I. (Associazione Solidarietà per la Campagna Italiana) è composta da piccoli agricoltori, artigiani, ecc., che non vogliono avere carattere di impresa ma solo di mestiere, che hanno fatto una scelta di vita e professionale nel massimo rispetto dell’ambiente, delle tradizioni, bandendo l’impiego di prodotti chimici, di sintesi, manipolati geneticamente, dalla conduzione della propria attività. L’A.S.C.I. si propone di tutelare questi soggetti dalle esose pretese burocratiche, fiscali, sanitarie vigenti in modo da prevedere normative parallele che consentano a tali attività; di sopravvivere, creando quella solidarietà città-campagna necessaria per il bene comune.

La genuinità è di casa…GENUINO CLANDESTINO e GENUINO VALSUSINO saranno presenti anche quest’anno alla Fiera dell’agricoltura contadina e familiare! L’associazione GENUINO CLANDESTINO si definisce una comunità il lotta per l’autodeterminazione alimentare. Nasce nel 2010 come una campagna di comunicazione per denunciare un insieme di norme ingiuste che, equiparando i cibi contadini trasformati a quelli delle grandi industrie alimentari, li ha resi fuorilegge. Per questo rivendica fin dalle sue origini la libera trasformazione dei cibi contadini. A questa esperienza appartiene GENUINO VALSUSINO. Anch’essa è una realtà composta da piccoli produttori di ortaggi, frutta, latte e derivati. La genuinità dei prodotti “clandestini” è riconosciuta attraverso meccanismi quali l’autocertificazione partecipata. Per iniziare a saperne di più http://genuinoclandestino.noblogs.org/ https://www.facebook.com/…/Genuino-Valsusino/100007434857836

Al Cumianafest siamo concreti: non parliamo di sovranità alimentare in astratto, ma raccontiamo ed ascoltiamo quello che si può fare… Se si può pensare, si può fare. E se uno lo fa, possiamo farlo anche noi. Insieme. Le buone pratiche saranno il filo conduttore di laboratori e tavola rotonda sabato 16 settembre nel pomeriggio. Come sempre insieme a CISV e ai loro protagonisti.

Lo stand ProLoco vi aspetta con ottima birra artigianale e altre specialità… frittelle di mele, il prodotto “principe” di Cumiana. La birra è La Dinda – Le Due Sorelle: birra artigianale di qualità e rispettosa dell’ambiente! L’azienda produce l’energia necessaria al processo di produzione attraverso un impianto fotovoltaico da 20 KWP , e per produrre il calore necessario per la cottura ed ebollizione del mosto, così come quello necessario al riscaldamento dello stabile, dispone di caldaia a biomasse legnose ricavate dai boschi e dalla potatura dei 5 ha di vigneti di proprietà dell’azienda. Infine, un impianto di depurazione a fanghi attivi consente lo smaltimento dei reflui di produzione rendendoli innocui per l’ambiente e per l’uomo.

Sabato pomeriggio dalle 15 alle 17 laboratorio “FACCIAMO I FORMAGGI ARTIGIANALI” tenuto dall’Az. Agricola I berberi di Cumiana. Con Sara e Gabriele, che tra poche settimane inaugureranno il punto vendita delle loro produzioni in “piazza vecchia” a Cumiana, impareremo a conoscere il caglio, i diversi tipi di cagliatura del latte per ottenere formaggi differenti, e prepareremo tomini e tome, e potremo anche degustare la produzione di Sara e Gabriele. Il laboratorio è gratuito. E’ necessario iscriversi preventivamente scrivendo a cumianafest@gmail.com.

Al Cumianafest 3 scopriremo che la distanza tra la semina e il pane in tavola può essere ridotta a (quasi) zero: non è necessario avere un campo e saper coltivare il grano da sé. E’ necessario tessere legami e relazioni tra produttori e consumatori del territorio, scommettere insieme, cambiare il modo di pensare. Il Distretto Economia Solidale di Torino lo fa dal 2010, con l’avvio del progetto “Farina del nostro sacco”. Vieni a scoprire come alla due giorni per la sovranità alimentare, artistica, culturale, popolare! Ti aspettiamo sabato pomeriggio!

Cumianafest 3 e il MUSEO ETNOGRAFICO ‘L RUBAT di nuovo insieme! Il museo, realizzato e curato dall’associazione Gruppo Ricerca Piscina, custodisce un vero e proprio patrimonio della cultura contadina, con una raccolta di oggetti di uso quotidiano ed attrezzi agricoli, utilizzati fino alla metà del ‘900. Il museo possiede un archivio di cui fanno parte oltre 2000 fotografie, libri e diversi documenti riprodotti da originali donati dalla popolazione o provenienti da vari archivi istituzionali. Sarà presente al CumianaFest con un’esposizione di oggetti e attrezzi antichi, macchine agricole e foto d’epoca della civiltà contadina. http://www.museorubat.it

Cumianafest 3 propone anche quest’anno laboratori gratuiti di autoproduzione, per imparare a usare le mani e la testa, con la guida di esperti. Si terranno sabato pomeriggio dalle 15 alle 17. E’ necessario iscriversi preventivamente scrivendo a cumianafest@gmail.com per permettere di organizzare spazi e materiali in base al numero dei partecipanti. Sovranità alimentare è anche capire e “saper fare”. Ci sarai anche tu?

Annunci